martedì 25 marzo 2014

Aiutooooo!!! Ho perso la coppetta!

 Una delle frasi che ricorrono spesso nelle mie serate con Rosso Limone.

Molte di noi hanno paura che quello che entra nella nostra Vagina non ne uscirà più! Sfatiamo questo mito della Vagina INFINITA!

Tutto quello che entra attraverso la nostra Vagina, che sia attaccato a qualcun altro o meno, prima o poi ne uscirà, anche se piccolo. Noi donne siamo fatte in maniera splendida, anche le nostre parti intime sono state create per farci divertire, per regalare piacere e per donare la Vita, ma di certo non per crearci problemi.

La nostra Vagina a riposo misura tra i 7 e i 13 cm (delle dimensioni maschili ne parleremo più avanti) ha una potente muscolatura e varie zone sensibili che ci danno piacere, ma cosa più importante: “Ha un fondo!”. Se proviamo ad accovacciarci e a inserire un dito al suo interno riusciremo a toccarne il fondo e con un po’ di attenzione , a sentire il collo dell’utero. Quest’ultimo è chiuso e permette il passaggio, in entrata, solo del seme maschile.
Oltre il collo dell’utero troveremo la cervice e poi l’utero, è qui che, nel caso un nostro ovulo venga fecondato , si anniderà e crescerà il nostro bambino. Questa parte comunque non è argomento di questo articolo ma torniamo al tema principale, la paura di perdere qualcosa dentro di noi.

Questo timore è del tutto infondato, perché, come dicevamo prima , da li nulla può scappare. Se per errore perdiamo il filo del tampone mestruale, non sentiamo più il fondo della coppetta, oppure durante i rapporti si sfila il profilattico, non dobbiamo farci prendere dal panico. Basterà semplicemente accovacciarsi e condelicatezza introdurre due dita all’interno della nostra Vagina, vedrete che sarà semplice recuperare qualsiasi cosa. Nel caso la vostra preoccupazione sia comunque tanta , rivolgetevi sempre con fiducia alla vostra ginecologa, che saprà certamente tranquillizzarvi.

 Un’ultima cosa, se quello che è stato perso è un profilattico, ricordatevi che il rischio di gravidanza è alto, quindi parlatene al vostro medico o farmacista che vi saprà guidare verso la soluzione più adatta al problema.

Conclusione, siamo tutte bellissime e perfette, impariamo a vivere le nostre parti intime come una qualunque altra parte del corpo. Ci hanno insegnato a guardarci in gola se è arrossata , o nelle orecchie se sentiamo fastidio. La stessa cosa possiamo, anzi dobbiamo farla, con la nostra Vagina, sia per un fatto di salute, sia perché è molto molto divertente!!!

Più ci conosciamo e più vivremo al meglio la nostra intimità!

Katia